Salcef history line

70 anni in continuo movimento

L’attuale struttura societaria del Gruppo è stata adottata nel 2014 per rispondere alle sfide del mercato globale e offrire una vasta gamma di soluzioni integrate, maturate grazie all'esperienza di settanta anni di attività.

Il processo è iniziato nel 1949 in Italia e ha seguito una vocazione internazionale che ha portato all’espansione dell’operatività sul mercato europeo, in Africa e in Medio Oriente.
La storia di Salcef è caratterizzata da una serie di acquisizioni societarie che hanno consentito al Gruppo di aumentare il proprio peso specifico sullo scenario internazionale e di proporsi per la realizzazione di infrastrutture e opere sempre più complesse.

La continua specializzazione e ottimizzazione delle metodologie di lavoro, e una visione industriale dinamica e votata all'innovazione tecnologica, hanno reso Salcef uno dei principali attori del settore ferroviario internazionale.

 

0
0
1949
1975
1998
2003
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017
2018
0
0
0
0
1949
1975
1998
2003
2006
2007
2008
2009
2010
2011
2012
2013
2014
2015
2016
2017
2018
0
0
Le origini italiane
Prima espansione
Innovazione, uno sguardo all’Europa
Progetti in Africa e Medio Oriente
Costruendo il futuro
Precedente

Salcef, originariamente denominata Cosfer, inizia a operare in Italia nel settore delle costruzioni ferroviarie.

La famiglia Salciccia acquisisce l'intero controllo di Salcef. L'azienda impiega 100 dipendenti e l'attività è condotta interamente in Italia.

Acquisizione della società Euro Ferroviaria, azienda italiana già operante nel medesimo settore, principalmente nell'Italia meridionale.

Acquisizione della Pasolini VCB, società italiana già attiva nel settore, principalmente nell'Italia settentrionale. Il Gruppo Salcef raggiunge i 350 dipendenti.

Costituzione di una filiale in Romania e inizio dei lavori di rinnovamento sulla linea ferroviaria Bucarest-Costanza.

Acquisizione della Spie Rail Italia, già Cariboni, operante nel campo della trazione elettrica e nella realizzazione di sottostazioni e impianti tecnologici. L’organico Salcef arriva a 400 dipendenti.

Salcef progetta, costruisce e brevetta un nuovo modello di casseratrice, utilizzata per la prima volta nella realizzazione delle linee tramviarie di Roma.

Costituzione di una filiale in Croazia e inizio di un contratto di rinnovamento sulla linea ferroviaria Vinkovci-Tovarnik.

Costruzione del treno di posa MCB-01 (brevetto Salcef/Sorema) che permette a Salcef di arrivare a posare oltre 2.000 m di binario al giorno.

Apertura della nuova fabbrica “ORS – Officine Riparazioni Speciali” a Fano (Italia), per la costruzione e la manutenzione del materiale rotabile.

Costituzione di una filiale in Polonia e inizio dei lavori di rinnovamento su numerose linee ferroviarie della rete nazionale polacca.

Costituzione della compagnia pubblico-privata egiziana “Salcef-Siegwart” e costruzione a Helwan (Cairo) di un impianto interamente meccanizzato per la produzione delle prime traverse monoblocco in cemento armato realizzate in Africa conformemente agli standard europei.

Apertura di una filiale in Egitto e inizio dei lavori di rinnovamento su 290 km della rete ferroviaria nazionale egiziana (linea Cairo-Aswan).

Costituzione di una filiale ad Abu Dhabi e avvio dei lavori di costruzione della prima linea ferroviaria negli Emirati Arabi Uniti, la Shah-Abshan-Ruwais, realizzata per Etihad Rail.

Progetto preliminare per la realizzazione di un nuovo sistema di trasporto pubblico intermodale nelle aree metropolitane di Maputo e Matola (Mozambico), basato sull’integrazione tra un sistema metropolitano di superficie, linee tramviarie e autobus a trasporto rapido.

Acquisizione della società di progettazione I.R., già operante nel settore della progettazione infrastrutturale e ferroviaria.

Avvio di un’innovativa strategia industriale che investe sulle piattaforme modulari con la costruzione del carro polifunzionale Sgmns.

Salcef riorganizza la sua struttura tramite la creazione del “Gruppo Salcef” e la costituzione delle società “SRT - Salcef Railway Technology” e “RECO - Railway Engineering Company”.

Acquisizione della commessa Riyadh Metro Project – Line 3, che prevede la realizzazione di 90 km di binario su plinti.

Acquisizione della Tuzi Costruzioni, azienda con più di 100 impiegati, attiva nel campo della manutenzione di binari, stazioni, sottostazioni elettriche e infrastrutture. L’organico Salcef raggiunge i 725 dipendenti: 600 in Italia e 125 all’estero.

Costituzione della filiale Salcef S.p.A. Arabia Saudita.

Acquisizione della Vianini Industria, proprietaria di un impianto per la produzione di traverse ferroviarie e altri manufatti in calcestruzzo.

Acquisizione della commessa per il risanamento di due storiche linee norvegesi.

Costituzione delle filiali Salcef S.p.A. in Norvegia e Svizzera.

Acquisizione della società H & M Bau, attiva in Germania nel settore dell’armamento ferroviario.

Seguente
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0
0